Gloriosa superba “Rothschildiana
Gloriosa superba “Rothschildiana

Gloriosa Fam  colchicaceae (tuberosa) Rampicante

 

Genere di 5 specie di piante perenni tuberose, rampicanti, delicate affini al gigli. Può essere coltivata all'aperto solo in zone temperate, con inverni molto miti. I fiori che sbocciano in abbondanza, assomigliano a quelli del martagone e hanno sei tepali stretti, ricurvi, increspati e arrotolati ai margini. Le foglie lanceolate sono lucide mentre quelle superiori terminano con un viticcio

Si adattano bene alla coltivazione in vasi, posti in giardino, terrazzo o balcone durante la primavera e l'estate, e ritirati in luoghi adatti nei mesi freddi. I tuberi delle Gloriose, come la maggior parte delle Liliaceae, contengono colchicina e sono quindi velenosi.

Gloriosa rothschildiana: originaria dell'Uganda, ha stupendi fiori rossi e gialli con petali arricciati rivoltati all'indietro. Si arrampica per mezzo di viticci posti alla cima delle foglie (lunghe fino a 12 cm). Spesso coltivata in serre calde. I frutti sono capsule allungate contenenti circa novanta semi di colore scuro. I rizomi bulbosi in superficie sono bianco giallognoli, larghi circa due cm e lunghi fino a 25 cm.

Gloriosa simplex: originaria del Monzambico, presenta fiori color arancio con sfumature gialle; alta fino a sei metri.

Gloriosa superba: originaria dell'Asia e dell'Africa tropicale, ha bellissimi fiori arancio e scarlatto con margine increspato. Supera i tre metri di altezza.

Temperatura: abbisogna nel periodo vegetativo di temperature al di sopra dei 18°C.

Luce: esposizione soleggiata in inverno e ombreggiata in estate.

Annaffiature e umidità ambientale: in primavera si deve irrigare progressivamente, ma le annaffiature devono essere sospese dopo la fioritura.