Yacinthus Orientalis (giacinto) fam. Gigliacee ((bulbosa)

 

l genere comprende una trentina di specie, tutti derivati dalla specie rustica Hyacinthus orientalis. Hanno foglie nastriformi e un fusto fiorifero privo di foglie, sul quale si inseriscono direttamente i fiori, che formano un fitto grappolo di fiori dai vari colori a seconda della specie, in genere raggiungono un altezza di 30 cm e un diametro di 8. Il G. predilige un terreno molto leggero, sabbioso, calcareo non sassoso. Ama le posizioni soleggiate e le annaffiature contenute. I bulbi si interrano da settembre a novembre a una profondità di 10 cm e alla distanza di 20. Nelle zone con inverni rigidi i bulbi vanno coperti con uno strato di torba o paglia. La moltiplicazione avviene per mezzo di bulbetti da luglio a settembre. La forzatura, che induce una fioritura anticipata rispetto al normale periodo di fioritura è molto semplice.

Si riempie un vaso con terriccio ben inumidito e di dispone i bulbi di giacinto molto ravvicinati uno con l'altro. Gli apici dei bulbi devono essere appena emergenti dal terriccio. Il vaso va collocato al buio completo in un luogo fresco tra i 4 e i 10°C, verificando periodicamente che il terriccio sia sempre inumidito e lasciare i bulbi per 40-50 gg fino a che i germogli non si siano alzati per 4-5 cm. Portare quindi alla luce (non quella diretta del sole) in appartamento con temperature intorno ai 17 massimo 20°C e aspettare che la colorazione dei germogli sia verde. A quel punto incomincerà ad emergere l'infiorescenza del giacinto (circa 2 mesi dopo aver