Fritillaria meleagris Fam Liliacee
Fritillaria meleagris


Fritillaria Fam Liliacee (bulbosa)

 

Il genere comprende 85 specie di piante bulbose, rustiche e semi rustiche, questo delicato genere, stretto parente dei tulipani, ha foglie lanceolate o lineari e fiori solitamente penduli, tubolosi - campanulati di vari colori, rinchiusi da brattee simili a foglie. La più conosciuta e coltivata nei nostri climi è la Fritillaria acmopetala. Raggiunge un altezza di 0,5 1 metro ha foglie lucide , lanceolate lineari, e fiori campanulati, lunghi 3-4 cm., con tre tepali esterni, verde pallido che circondano i tre interni leggermente più piccoli, color porpora-bruno all' esterno e giallo- verdi venati di marrone all' interno. La fioritura avviene in aprile. Predilige un terreno fertile e ben drenato e una posizione soleggiata, ( tollera anche la mezz' ombra) . I bulbi della F. devono essere maneggiati con cautela: sono grossi , formati da un numero ridotto di squame carnose e non tollerano gli urti e le prolungate esposizioni all'aria. Al momento della messa a dimora si circondano con sabbia grossolana. Si piantano all' aperto da settembre a novembre alla profondità di 15-20 cm e si lasciano indisturbati per circa 4 mesi, dopodiché quando i fusti sono sono appassiti si possono tagliare al livello del terreno.