Rose Damascena

 

Questa classe comprende poche varietà, ma davvero affascinanti. La rosa di damasco è la progenitrice della categoria, e si suppone che sia originaria della zona circostante la città di Damasco. Il segno caratterizzante delle rose damascena è il profumo intenso persistente e inebriante. Con ogni probablita' per la sua nascita ebbero un ruolo importante anche le rose rampicanti, come dimostrano i lunghi rami rampicanti, che ricadono formando archi aggrazziati.

La maggior parte delle varietà raggiungono una altezza compresa tra i 2-2,5 metri di altezza. Dato che anche i gli steli floreali tendono a piegarsi, i fiori raccolti a mazzetti ne seguono l' andamento. Sono formati da petali quasi trasparenti, per lo più nei toni del rosa e del bianco; in questa classe sono quasi del tutto assenti le sfumature purpuree o violette.

Le foglie sono sono verde chiaro, morbide, con una pagina inferiore sarmentosa, cioè ricoperta di peluria fine.Sui rami ci sono spine e peli alquanto rigidi. In base alla fioritura, se ne distinguono due tipologie: quelle a fioritura estiva (una sola fioritura) e l' autunnale R .X damascena bifera detta anche semperflorens che, pur non rifiorendo di continuo, come sembrerebbe indicare il nome latino, porta infiorescenze sino ad autunno.