Ticchiolatura della rosa  (Diplocarpon rosae F.A.)
Ticchiolatura della rosa (Diplocarpon rosae F.A.)

Ticchiolatura della rosa 

 

Sintomi

La parte aerea della pianta mostra i sintomi principali. Nella pagina superiore delle foglie appaiono le caratteristiche macchie nerastre di 2-12 millimetri, con bordi circolari o irregolari. Le macchie crescono gradualmente fino a sovrapporsi e ricoprire gran parte della foglia. Ai bordi delle macchie oppure sui margini delle foglie possono apparire delle decolorazioni giallastre. Un forte attacco può provocare una defogliazione prematura della pianta. Le piante colpite sono soggette ad indebolimento a causa del continuo rigermogliamento che fa fronte alla caduta delle foglie. La fioritura può essere disturbata.

Causa

Le infezioni primarie derivano dalla presenza di inoculo del fungo in zone adiacenti alla pianta.

Prevenzione

Abbassare il potenziale di inoculo primaverile tramite l'asportazione e la distruzione di materiale vegetale infetto. Prediligere delle zone ventilate e delle basse denisità di piantagione per evitare troppi ristagni di umidità sulle foglie. Evitare anche di irrigare le piante per aspersione se non a delle basse temperature. La scelta di varietà resistenti è consigliata.

Lotta

A livello agronomico, l'esportazione e l'eliminazione di materiale infetto riduce il potenziale d'inoculo. La lotta chimica è soprattutto di tipo preventivo, specialmente per le varietà sensibili. Il calendario e le scadenze dei trattamenti vanno in funzione del tipo di prodotto scelto. 

È sempre preferibile, quando possibile, l'uso di metodi compatibili con la lotta biologica. Quando questo non è fattibile, utilizzare un prodotto omologato per rose