RULLATURA E LIVELLAMENTO DELLA SUPERFICIE

 

 

Dopo aver lavorato il terreno, incorporando i concimi ed omogeneizzando lo strato superficiale, si deve procedere ad una leggera rullatura, per assestare e comprimere leggermente la zona lavorata: nei piccoli giardini ciò può essere ottenuto con piccoli rulli trainati a mano, mentre nei giardini di maggiori dimensioni è necessario l'impiego di rulli trainati da mezzi semoventi. Durante questa lavorazione potrebbero riemergere sassi e detriti sfuggiti alle precedenti operazioni: eliminiamoli prontamente per lasciare la superficie del terreno completamente libera.

Si passa poi all'operazione successiva, consistente in un livellamento finale della superficie da seminare, da eseguirsi mediante rastrellature effettuate a passaggi incrociati, eliminando tutti gli avvallamenti o le zone in rilievo eventualmente presenti e sgretolando le zolle di terra rimaste ancora molto grosse. Lo scopo è quello di ottenere una superficie soda ed omogenea in tutti i suoi punti, con zolle ben sminuzzate, eliminando nel contempo tutti i residui non desiderati eventualmente presenti.

Se la superficie risultasse ancora molto morbida si può procedere ad un'ulteriore rullatura, dopo la quale il terreno è ormai pronto per ricevere la semente.