Fiori semi e propagazione

 

Solo i fiori di questa specie sono colorati e vistosi, per poter attirare gli insetti pronubi, ma la durata della fioritura è generalmente breve. Alcune succulente hanno fiori notturni che si aprono all' imbrunire, quando iniziano a volare farfalle e i pipistrelli preposti alla loro impollinazione, altre specie ancora, producono fiori carnosi dall' odore di putredine, in quanto devono  attrarre insetti necrofili che verranno a deporre le uova  nelle loro maleodoranti corolle favorendo così la fecondazione dei fiori. Sono molteplici gli accorgimenti sviluppati da queste piante per garantire  la riproduzione e la diffusione della specie in ambienti così poco ospitali: i semi,  infatti,  hanno generalmente una elevata capacità germinativa in modo tale da poter dar vita a nuovi individui sfruttando anche periodi di umidità molto brevi. Oltre alla riproduzione sessuale, molte succulente sono in grado di moltiplicarsi facilmente anche per via vegetativa mediante polloni basali, rosette di foglie, bulbilli, propaguli, o addirittura emettendo radici da frammenti di foglie o di fusti spezzati, caratteristica ben conosciuta e utilizzata dai coltivatori di questo genere.