Camellie botaniche

La camelia è una specie disponibile in grandi varietà. Quelle più indicate per il giardino hanno la fioritura in primavera e si presentano sotto forma di arbusto rustico che può raggiungere dieci metri di altezza. Sono specie di grande impatto e per questo considerate piante ornamentali a tutti gli effetti. La specie più nota e utilizzata in giardino è la ‘Camellia Japonica’, la pianta di questa famiglia che ha maggior numero di scelta, riconoscibile dal colore delle foglie molto verdi e scure; la ‘Camellia Hiemalis’, con piccole foglie a lancia e arbusto folto; la ‘Camellia Oleifera’, che sboccia con grandi fiori rosa e bianchi; la ‘Camellia Sasanqua’, che al contrario di tutte le altre specie cresce bene con un’esposizione soleggiata. In Italia sono state importate diverse specie di camelia e oggi è possibile acquistarne di molteplici varietà. Presso i centri giardino specializzati o i vivai è possibile trovare la specie desiderata e coltivarla cosi nel proprio giardino di casa. 

Camelia Sinensis

 la camelia sinensis è la specie dalle cui foglie si ottiene il tè, è un arbusto sempreverde che può raggiungere le dimensioni di un piccolo albero (4-6 m), a portamento espanso in esemplari annosi. Foglie alterne di 4,5-9 x 2-3,5 cm, portate da un corto picciolo (3-8 mm), ellittiche, ad apice ottuso; sono inoltre cuneate alla base, a margine grossolanamente dentato o sinuoso-dentato, con denti ricurvi e nerastri all’apice. Di colore verde tenero e lucide da giovani, diventano poi più scure e coriacee, mentre la pagina inferiore è sempre più chiara, pubescente.

I fiori, ascellari, si presentano solitari od a gruppi di 2-3; essi sono portati da corti peduncoli (8-12 mm), ricurvi verso il basso.

Il calice, sorretto da due bratteole precocemente caduche, è costituito da 5-6 sepali piccoli (4-6 mm), pelosi, ineguali e spesso persistenti anche alla fruttificazione. La corolla è costituita da 7-8 petali di colore bianco crema, ognuno dei quali di forma obovata e concava verso l’interno, di circa 2 x 2,5 cm.

La fioritura ha luogo, nei nostri climi, in momenti assai differenti, spaziando da periodi tardo-autunnali o invernali in zone particolarmente favorevoli, ad altri autunnali o primaverili in zone più fredde; i fiori emanano un profumo piacevole e delicato.

Camelia Japonica

Camelia japonica var: Bonomiana
Camelia japonica var: Bonomiana

La camelia japonica e senz' altro la specie da fiore più conosciuta e la più ricca di variazioni per forma, colore e dimensione dei fiori e delle foglie. Fu la prima specie di camelia a giungere in europa e venne inizialmente denominata "Rosa del Giappone". E' una pianta rustica, a fioritura primaverile (da marzo a giugno), può raggiungere un altezza di 10-12 metri. Ha foglie elittiche, lanceolate ovate di colore verde scuro accuminate all' apice e lunghe da 5 a 10 cm, larghe da da 3 a 6. I fiori si formano alle estremità dei germogli laterali; sono larghi da 7 a 14 cm., di colori diversi: bianchi, rosa, rossi, porpora. Possono avere varie forme: semplici, semidoppi, doppi e pieni. Qust' ultimi hanno tutti gli stami trasformati in piccoli petali che si trovano al centro del fiore sovrapposti l' uno all' altro.

Camellia sasanqua

Camellia sasanqua

originaria del Giappone la Camellia sasanqua ha prevalentemente portamento arbustivo e può raggiungere i 5 metri di altezza. La caratteristica che le rende maggiormente interessante e attraente è il periodo di fioritura che coincide, nelle diverse cultivar, con il periodo autunno--invernale da ottobre a marzo. Nelle forme spontanee i fiori sono semplici  o doppi,

bianchi o rosa. Le foglie, ellittiche, sono poco consistenti. La C. sasanqua è una camelia profumata, con aroma dolce e fruttato dato dagli olii essesenziali che vengono prodotti alla base dei petali 

La  propagazione si effettua da fine estate a fine inverno facendo radicare gemme fogliari o talee semilegnose dai rami dell'anno.

Camelia reticulata

                                Camelia reticulata

 Originaria della Cina occidentale ha un aspetto ad arbusto o piccolo albero a chioma rada, espansa, con foglie cuoiose di color verde scuro oblungho-ellittiche, acuminate ,reticolate di dimensioni variabili. Raggiunge un altezza di 3-6 metri e una larghezza 2.5-3.5 metri. I fiori sono semplici, larghi 15 cm e di color rosa pallido nella specie tipica e più scuri nelle varietà ibride. Si tratta di un gruppo di piante semirustiche che possono essere coltivate in tutta italia ma sempre in zone riparate dai venti.